• Edizioni di altri A.A.:
  • 2015/2016
  • 2016/2017
  • 2017/2018
  • 2020/2021

  • Lingua Insegnamento:
    Italiano 
  • Testi di riferimento:
    Per il MODULO 1:
    - G. DI PLINIO, P. FIMIANI (cur.), Principi di diritto ambientale, Giuffrè, Milano 2008.
    - G. DI PLINIO, P. FIMIANI (cur.), Aree naturali protette, Giuffrè, Milano 2008.
    - G. BELLOMO, Le normazioni tecniche volontarie nel diritto pubblico ambientale, Editoriale scientifica, Napoli, 2013 (opzionale).
    Per il MODULO 2:
    - N. LUGARESI, Diritto dell’ambiente, Cedam, ultima edizione. 
  • Obiettivi formativi:
    Il corso si propone l’obiettivo, in quanto collocato tra gli esami a scelta di più corsi di laurea, di fornire, da una parte, ai discenti che non si sono mai avvicinati alle tematiche ambientali, un quadro complessivo delle partizioni del diritto dell’ambiente e degli specifici istituti a questo ricollegabili; dall’altra, per coloro che hanno già avuto modo nel proprio percorso di studi di approfondire le predette tematiche, di fornire approfondimenti ad hoc altamente professionalizzanti attraverso lo studio teorico-pratico, anche attraverso seminari specifici e studio di casi, da una parte delle problematiche del diritto pubblico dell’ambiente riconducibili agli strumenti giuridici tecnico-volontari a contenuto economico, e dall’altro alle tematiche legate ai principali settori applicativi del diritto dell’ambiente.

    Più in particolare con specifico riferimento ai Descrittori di Dublino il Corso si prefigge il riaggiungimento dei seguenti obiettivi.

    Conoscenza e comprensione:
    - della nozione di ambiente e di diritto dell'ambiente;
    - delle partizioni del diritto dell'ambiente;
    - delle principali fonti giuridiche multilivello esistenti per la tutela dell'ambiente;
    - dei principi del diritto dell'ambiente;
    - dei soggetti che operano sulle tematiche giuridiche in ambito ambientale anche in ottica multilivello;
    - delle specificità legate all'applicazione del diritto dell'ambiente quando si opera all'interno di aree protette;
    - dei rapporti esistenti tra diritto dell'ambiente e variabili socio-economiche;
    - nei principali settori del Diritto dell'ambiente (per il percorso da 9 cfu).

    Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
    - nell'individuare se ci si trovi nell'ambito di operatività del diritto dell'ambiente;
    - nel riconoscimento degli interessi coinvolti nella gestione delle problematiche ambientali e nella loro incidenza sulla tutela dell'ambiente;
    - nell'individuare se ci sono margini di applicabilità degli strumenti e di quale possa essere il mix più idoneo per una efficace tutela ambientale;
    - nella soluzione di possibili contrasti tra fonti del diritto dell'ambiente;
    - nella lettura critica dell'azione dei pubblici poteri e dei relativi atti in ambito ambientale;
    - nell'applicazione approfondita dei principi di tutela dell'ambiente anche nelle aree naturali protette;
    - nei singoli settori del diritto dell'ambiente con la ricerca della normativa specifica da applicare ai singoli casi (per il percorso da 9 cfu).

    Autonomia di giudizio:
    - Relativamente all'azione dei pubblici poteri, con riferimento ai dettati costituzionali ed in ottica multilivello, in ambito ambientale;
    - In particolare relativamente agli atti legislativi e normativi emanati in ambito ambientale;
    - In particolare relativamente agli atti legislativi e normativi emanati in ambito ambientale nei singoli settori del diritto dell'ambiente (per chi porta un programma da 9CFU).

    Abilità comunicative:
    - Acquisizione di un linguaggio tecnico-giuridico adeguato nell'ambito del diritto pubblico dell'ambiente.

    Capacità di apprendimento:
    - Capacità di reperire e consultare autonomamente le fonti giuridiche, anche in ottica multilivello, in materia ambientale;
    - Capacità di reperire e consultare commenti normativi e giurisprudenziali di interesse;
    - Capacità di auto formarsi sulle specificità tecniche dei singoli settori del Diritto dell'ambiente (per chi porta un programma da 9CFU). 
  • Prerequisiti:
    Si consiglia di aver già sostenuto l’esame di Diritto pubblico o di Diritto costituzionale. 
  • Metodi didattici:
    L'insegnamento si compone di un modulo da 48 ore, per chi ha un programma da 6 cfu; e di un modulo aggiuntivo di 24 ore per chi deve sostenere l'intero esame da 9 cfu.
    Durante il Corso, oltre alle lezioni frontali sarà portata l'analisi di casi e di esperienze operative. Inoltre, ove possibile, sarà organizzata una uscita di fine corso riservata ai frequentanti durante la quale visitare realtà specifiche legate alle tematiche del Corso ed avere testimonianze privilegiate di operatori del settore ambientale.
    La frequenza è facoltativa ma fortemente consigliata in particolare per lo sviluppo della parte più pratica del Corso. Eventuali test in itinere e prove parziali saranno riservati ai frequentanti.
    Durante l'intero corso ci si avvarrà, per tutto quanto possibile, della piattaforma e-learnig d'Ateneo. 
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    La verifica finale sarà effettuata attraverso un colloquio orale con valutazione in trentesimi nel corso del quale sarà accertato il livello raggiunto nel perseguimento degli obiettivi prefissati per il Corso.
    Durante il Corso sarà possibile, inoltre e per i frequentanti, la somministrazione sia di questionari a risposta multipla con finalità di autovalutazione per gli studenti, sia di questionari a risposta aperta con funzione di valutazione intermedia del percorso formativo e con valutazione in fasce di voto. 
  • Altre Informazioni:
    E-mail docente: gianluca.bellomo@unich.it
    Numero di telefono: 085-453.7842
    Giorni ed orario di ricevimento studenti: mercoledì dalle 15:30 alle 17:30
    (presso il proprio studio sito nel Dipartimento di Scienze giuridiche e sociali, polo di Pescara). 

Il Corso si rivolge a tutti gli studenti che intendono acquisire conoscenze e competenze specifiche nell’ambito del diritto pubblico dell’ambiente. In particolare il corso è pensato per fornire agli studenti una visione complessiva della materia anche con esercitazioni e casi di studio che consentano di contestualizzare i molteplici contatti del mondo dell’impresa pubblica e privata con il diritto dell’ambiente.
MODULO 1 (6 CFU) – Nel primo modulo del corso si prevede, per coloro che non hanno mai affrontato le tematiche legate alla tutela dell’ambiente, una parte di carattere più generale finalizzata allo studio delle partizioni del diritto pubblico dell’ambiente, dei principi a questo riconducibili, delle strutture e degli strumenti. Inoltre in questa parte verrà dedicata specifica attenzione alle tematiche della conservazione della natura e della gestione delle aree naturali protette. Saranno approfondite, inoltre, le problematiche legate alla teoria della normazione applicata al diritto pubblico dell’ambiente ed in particolare l’uso che questo fa delle norme tecniche volontarie insieme ai principali strumenti a contenuto economico finalizzati alla tutela ambientale.
MODULO 2 (3 CFU) – Nel secondo modulo sarà dedicata specifica attenzione ai singoli settori del diritto dell’ambiente anche con esercitazioni, casi di studio, testimonianze ed, ove possibile, con visite guidate che consentano di meglio comprendere i risvolti applicativi della materia ed i relativi ambiti di operatività

Programma del corso (articolato in moduli):
Il Corso si rivolge a tutti gli studenti che intendono acquisire conoscenze e competenze specifiche nell’ambito del diritto pubblico dell’ambiente. In particolare il corso è pensato per fornire agli studenti una visione complessiva della materia anche con esercitazioni e casi di studio che consentano di contestualizzare i molteplici contatti del mondo dell’impresa pubblica e privata con il diritto dell’ambiente. Nella trattazione del Corso si daranno per assunti i principali istituti del diritto pubblico “multilivello”, si consiglia pertanto a chi voglia affrontare la materia di aver già sostenuto l’esame di Diritto pubblico o di Diritto costituzionale.
MODULO 1 (6 CFU - 48 ore) – Nel primo modulo del corso si prevede, per coloro che non hanno mai affrontato le tematiche legate alla tutela dell’ambiente, una parte di carattere più generale finalizzata allo studio delle partizioni del diritto pubblico dell’ambiente, dei principi a questo riconducibili, delle strutture e degli strumenti. Inoltre in questa parte verrà dedicata specifica attenzione alle tematiche della conservazione della natura e della gestione delle aree naturali protette. Saranno approfondite, inoltre, le problematiche legate alla teoria della normazione applicata al diritto pubblico dell’ambiente ed in particolare l’uso che questo fa delle norme tecniche volontarie insieme ai principali strumenti a contenuto economico finalizzati alla tutela ambientale.
MODULO 2 (3 CFU - 24 ore) – Nel secondo modulo sarà dedicata specifica attenzione ai singoli settori del diritto dell’ambiente anche con esercitazioni, casi di studio, testimonianze ed, ove possibile, con visite guidate che consentano di meglio comprendere i risvolti applicativi della materia ed i relativi ambiti di operatività.

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram