• Edizioni di altri A.A.:
  • 2016/2017
  • 2017/2018
  • 2018/2019
  • 2019/2020
  • 2020/2021
  • 2021/2022
  • 2022/2023
  • 2023/2024

  • Lingua Insegnamento:
    Il corso di "Diritto del lavoro" è svolto in italiano 
  • Testi di riferimento:
    E.GHERA, A. GARILLI, D. GAROFALO, Diritto del lavoro, 4 ediz., Giappichelli, Torino, 2020 E’ fortemente raccomandato l’uso del codice civile. 
  • Obiettivi formativi:
    Il corso intende far acquisire conoscenze essenziali riguardo alla disciplina giuridica del lavoro subordinato e alla sua tutela costituzionale, nonché a sviluppare consapevolezza critica circa l’impatto delle trasformazioni economiche, tecnologiche e organizzative sui bisogni di tutela della persona che lavora alle dipendenze altrui. L’incessante opera di riforma del diritto del lavoro, che ne fa un cantiere aperto e in costante mutamento, stimola lo studente a situare la disciplina giuridica in una dimensione storico-valoriale, verificando nella stratificazione normativa e nel complesso assetto delle fonti le linee-guida e i principi ispiratori di regole volte alla tutela della persona in quel particolare mercato che è il mercato del lavoro. Alla fine del corso, anche attraverso discussioni in aula, esercitazioni e lettura critica di documenti, lo studente dovrebbe sviluppare adeguate competenze tecniche e idonea capacità di giudizio in ordine all’inquadramento giuridico formale delle diverse figure di lavoratori e al loro trattamento economico-normativo. 
  • Prerequisiti:
    Prerequisito per la frequenza alle lezioni e il sostenimento dell’esame di Diritto del lavoro è aver frequentato e sostenuto l’esame propedeutico di Diritto privato e, auspicabilmente, di Diritto costituzionale o Diritto pubblico. 
  • Metodi didattici:
    Il corso si articola in lezioni frontali tenute dalla docente, in esercitazioni e discussioni guidate su temi oggetto di ricerca e documentazione da parte degli studenti, in testimonianze di esperti aziendali e sindacali, avvocati e giudici del lavoro, volte all’esposizione e discussione di casi giurisprudenziali significativi.
    Appositi seminari professionalizzanti verranno tenuti da consulenti del lavoro per gli studenti interessati a svolgere periodi di tirocinio presso studi professionali di consulenti iscritti agli Ordini di Pescara e L’Aquila. 
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    L’apprendimento è verificato attraverso una prova finale orale consistente in 4-5 domande volte a verificare la capacità di inquadramento sistematico, la proprietà di linguaggio, le capacità di collegamento tra istituti, la chiarezza nell’esposizione riguardo al programma da portare all’esame. E’ prevista una eventuale prova scritta con quesiti a risposta aperta su una parte del programma di esame, a richiesta degli studenti che frequentano il corso. 
  • Sostenibilità:
    Il contenuto della disciplina riguarda numerose tematiche riconducibili agli obiettivi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, in particolare agli obiettivi SDGs n. 8-Lavoro dignitoso e crescita economica, n. 5-Parità di genere e n. 10-Ridurre le disuguaglianze. 
  • Altre Informazioni:
    La docente e gli assistenti di cattedra ricevono gli studenti in un orario settimanale presso la stanza di Diritto del lavoro presso il Dipartimento di Scienze giuridiche e sociali. Giorno e orari di ricevimento sono resi noti sulla pagina del Corso di studio SEGI. Su tale pagina vengono pubblicati i materiali di approfondimento e i casi di studio da discutere in classe. Le lezioni di Diritto del lavoro si tengono nel primo semestre. Gli orari e le aule delle lezioni sono resi noti sul tabellone elettronico all’ingresso della sede di Viale Pindaro.
    L’indirizzo elettronico della docente è: fausta.guarriello@unich.it 

Il corso fornisce le nozioni di base e i principi fondamentali dell’ordinamento giuridico sulla disciplina dei rapporti individuali di lavoro. Il corso affronta, pertanto, il sistema delle fonti, con particolare riguardo al rilievo che ha il lavoro nella fonte costituzionale, nelle fonti europee e internazionali, nonché alla fonte peculiare costituita dal contratto collettivo. Tra le diverse forme di lavoro, particolare attenzione è dedicata alla nozione di lavoro subordinato e agli effetti giuridici della sua qualificazione, alla struttura del contratto di lavoro e ai diritti e obblighi delle parti, alla disciplina dei licenziamenti individuali e collettivi, al principio di parità di trattamento e ai divieti di discriminazione, ai contratti flessibili e speciali, alla disciplina giuridica del mercato del lavoro.

Profilo storico del diritto del lavoro
Il lavoro subordinato e il lavoro ai confini della subordinazione
Organizzazione del mercato del lavoro e costituzione del rapporto
La tipologia dei rapporti di lavoro subordinato
Parità e non discriminazione
Lo svolgimento del rapporto di lavoro
La retribuzione
La sospensione del rapporto di lavoro
Crisi dell’impresa e sospensioni, trasformazioni, esternalizzazioni
I licenziamenti
La tutela dei diritti

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram